LE POZZE DI ERVE: SENTIERI D’ESTATE

Ecco a voi una bella idea se volete trascorrere una domenica di relax in mezzo alla natura. Soprattutto d’estate, un luogo fresco dove concedersi un po’ di ristoro dal caldo afoso della città, è quello che ci vuole.

LE POZZE DI ERVE: DOVE SI TROVANO E COME RAGGIUNGERLE

Raggiungete il piccolo paese di Erve, in provincia di Lecco, subito dopo Calolziocorte. Una volta arrivati a Erve potete proseguire con il vostro veicolo fino quasi all’imbocco del sentiero; troverete alcuni parcheggi sulla strada e nella piazza della chiesa. Essendo piccoli, vi consigliamo di arrivare molto presto al mattino, altrimenti dovrete lasciare l’auto poco più lontano.

!ATTENZIONE! Durante il weekend, in modo particolare la domenica, la zona è davvero molto frequentata ed è per questo che la salita alle pozze di Erve è consentita solo attraverso un bus navetta a pagamento. Il biglietto costa 2 euro a tratta e vi permetterà di raggiungere le pozze in pochi minuti.
Appena entrati a Erve seguite le indicazioni per il parcheggio della stazione ferroviaria. Le partenze della navetta nel weekend dal parcheggio di Erve alle pozze, e viceversa, sono ogni 20 minuti.

LE POZZE DI ERVE: IL PERCORSO

Tempo di percorrenza 1h
Difficoltà : molto facile
Adatto ai bambini solo fino alla sorgente San Carlo

Imboccato il sentiero, ci troviamo quasi subito a fare i conti con una salita importante. E’ asfaltata e dotata di gradini per un’ascesa meno faticosa. Tranquilli, non è niente di estenuante!

Il percorso si snoda, poi, in mezzo al bosco, costeggiando il torrente Gallavesa; già dai primi metri si incontrano spiaggette di sassolini e piccole pozze d’acqua cristallina. Queste sono poco profonde, ideali per le famiglie con bambini piccoli.

Chi desidera, invece, pozze più profonde incastonate nelle rocce, con cascate da togliere il fiato, ci dispiace, ma dovrete camminare un po’!

IL CONSIGLIO DELLE FUORIUFFICIO: per i più temerari e allenati, consigliamo il sentiero che sale per Pra di Ratt.
Al primo bivio che incontrate sul sentiero, tenete la sinistra e seguite l’indicazione Pra di Ratt.

Tornando sulla nostra mulattiera, si continua il cammino verso località Gnett (633 m). Qui potrete godere di un ampio spiazzo verdeggiante proprio ai piedi del Monte Resegone con soli 20 minuti di cammino.

Dopo un breve break attorno al rifugio, si continua il cammino sul sentiero a tratti in salita. Seguite le indicazioni per la Fonte San Carlo.

Poco prima di arrivare alla sorgente, vi consigliamo di fare una pausa in una delle bellissime pozze. Acqua cristallina, scivoli naturali e il rumore delle cascate saranno l’habitat perfetto per una domenica lontani dalla calura estiva della città.

Riprendendo il sentiero nel bosco, attraversate il torrente camminando sul ponte del Bruco, costruito dagli alpini, arrivando così alla sorgente San Carlo (750 m).

Riempite le borracce e salite verso il Rifugio Monza. Il percorso verso le bellissime pozze di Erve si concluderà proprio lì.

Vi lasciamo il pensiero scritto al lato della sorgente che crediamo essere un mantra per gli amanti della montagna come noi:

Passa tranquillamente tra il rumore e la fretta, ma ricorda quanta pace può esserci nel silenzio delle montagne“.

Per maggiori informazioni, scriveteci a lefuoriufficio.travel@gmail.com !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Create a website or blog at WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: