BOLOGNA: COSA VEDERE IN UN GIORNO

vista dalla torre degli Asinelli

Una delle città che portiamo nel cuore, vuoi per l’ospitalità bolognese, vuoi per il buon cibo, sta di fatto che ci sentiamo a casa.

COSA VEDERE A BOLOGNA IN UN GIORNO?

Visitare Bologna in un solo giorno? Si, si puo fare! I principali luoghi di interesse sono raggiungibili a piedi a pochi minuti di distanza l’uno dall’altro. Camminerete tra le vie di Bologna tra musica e il profumo del ragù. Sullo sfondo i colli bolognesi vi terranno compagnia nel tour cittadino.

Abbiamo stilato una lista dei luoghi da non perdere a Bologna. Non ci sentiamo di consigliarvi un vero e proprio itinerario. Perdetevi per le strade della città, sarà tutto più bello!

Vediamoli insieme.

BOLOGNA: PIAZZA DEL NETTUNO

Statua del Nettuno

Piazza del Nettuno: imponente! La statua del Nettuno domina sulla piazza e protegge l’ingresso al secondo luogo importante da vedere a Bologna : Piazza Maggiore

BOLOGNA: PIAZZA MAGGIORE

Piazza Maggiore: un punto di incontro. Fissate un punto al centro della piazza e fate un giro su voi stessi a 360 gradi. Dalla chiesa di San Petronio al palazzo del Podestà, Palazzo d’Accursio e Palazzo dei Banchi.

BOLOGNA: BASILICA DI SANTO STEFANO

Chiostro del complesso delle sette chiese

Basilica di Santo Stefano: una splendida sorpresa. In realtà, infatti, si tratta di un complesso di ben sette chiese, davvero incredibile!

BOLOGNA: LA TORRE DEGLI ASINELLI

Torre degli Asinelli: dominante. Da lassù il panorama è davvero mozzafiato. Vi auguriamo di non salire in cima in una giornata ventosa: tenetevi forte!

Biblioteca dell’Archiginnasio: sontuosa. Archi, affreschi, scalinate…assolutamente da visitare.

Zona universitaria: non si può tralasciare l’università e la zona che la circonda. È qui il centro della movida e delle manifestazioni che, spesso, si possono incontrare in città.

Passeggiate lungo i portici di Bologna, Patrimonio Unesco, ammirando architettura e murales. Affascinante!

Orto botanico: un polmone verde dentro la città. Un luogo in cui prendersi una pausa e godersi i rumori della natura.

BOLOGNA: I SUOI SEGRETI

Sì, avete letto bene! Bologna possiede dei segreti che bisogna andare a scovare. Occhi aperti!

IL TELEFONO SENZA FILI: Uno dei segreti, che forse tanto segreto non è più, si cela proprio in Piazza Maggiore, sotto a palazzo del Podestà.

I quattro angoli nascosti

Il famoso telefono senza fili ai quattro angoli della torre dell’Arengo. Un canale di comunicazione creato nel Medioevo per dare la possibilità ai lebbrosi di confessarsi.

LE TRE FRECCE A CORTE ISOLANI: si narra che tre briganti, distratti dalla bellezza di una dama, sbagliarono a scagliare le loro frecce che si conficcarono sul soffitto del portico. Aguzzate la vista e cercate le tre frecce! Le troverete tutte?

LA FINESTRELLA DI VIA PIELLA: come se fossimo a Venezia. Se vedete una fila di persone in Via Piella, sappiate che non è l’attesa per la trattoria bolognese, ma per il turno alla finestrella!

Una piccola finestra sul canale nascosto che è diventata uno dei luoghi piú instagrammabili di Bologna.

La finestrella di Via Piella

IL DITO INGANNATORE DEL NETTUNO: Giambologna, autore della statua in Piazza Nettuno, ha lasciato la sua firma un po’ provocatoria. Se ci posizioniamo di fronte alla statua, notiamo con chiarezza il dito del Nettuno indicare davanti a sé. Se cambiamo angolazione, però, e ci mettiamo alle spalle della statua, vedremo un fallo in erezione. Un bello scherzo!

LA LANTERNA DEL PALAZZO RE ENZO: ogni volta che nasce un bambino a Bologna, la luce della lanterna viene accesa. Chissà se assisterete a questo evento?

L’ANTICO VASO ROTTO SULLA TORRE DEGLI ASINELLI: noi non lo abbiamo trovato. Si dice che in cima alla torre ci sia un vaso rotto, simbolo delle qualità della città di Bologna. Chi lo troverà?

BOLOGNA: DOVE MANGIARE

Il nostro consiglio per un pranzo tutto bolognese vi porterà alla “trattoria del rosso”, poco distante dalla finestrella sulla “piccola Venezia”. https://trattoria-caffe-del-rosso-bologna.business.site/?utm_source=gmb&utm_medium=referral

Tagliatelle al ragù

Cosa aspettate? Organizzate una fuga a Bologna e se avete bisogno ulteriori informazioni o consigli, scriveteci!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea un sito web o un blog su WordPress.com

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: